Skip to content

About

Notte Dei Ricercatori 2020

Anche nel 2020, avvicinarsi al mondo della ricerca e confrontarsi con i ricercatori che ne sono giornalmente protagonisti in Puglia sarà possibile grazie al progetto europeo ERN-Apulia2 (UE-H2020-MSCA-NIGHT-2020, Grant No. 955297).

Rifinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska Curie e coordinato dall’Università del Salento, il progetto è uno dei 7 finanziati in Italia e coinvolge le università statali ed i principali enti pubblici di ricerca pugliesi: l’Università di Bari, il Politecnico di Bari, l’Università di Foggia, gli enti pubblici di ricerca CNR, INFN, ENEA, IIT, INSTM, CMCC oltre all’IRCCS-DeBellis di Castellana Grotte ed il Museo MArTA di Taranto.

Le principali iniziative si svolgeranno venerdì 27 novembre nelle città di Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto ed a Castellana Grotte (anziché settembre a causa dell’emergenza COVID) con eventi di avvicinamento nei mesi precedenti (in particolare a settembre, tradizionale data europea per la Notte) con particolare intensità nella settimana della Notte.

Numerosi saranno i temi e le modalità di divulgazione e partecipazione. Temi comuni riguarderanno l’Universo, il Mondo subatomico, la Biosfera, i Beni Culturali, le Scienze umane e le Tecnologie future, ma i diversi siti presenteranno anche focus su attività caratterizzanti la ricerca nel territorio, tra cui nanotecnologie, biotecnologie, medicina personalizzata, aerospazio, agroalimentare, materiali per la sostenibilità, dieta mediterranea, archeologia.

L’edizione di ERN-Apulia 2020, viste le restrizioni dovute all’emergenza COVID-19, sarà interamente fruibile online. Oltre ad un gran numero di Video, accessibili in qualunque momento, sui più svariati temi di ricerca, nel corso della settimana sono previsti Dimostratori e Giochi, Visite Virtuali a laboratori e musei, Dibattiti con pubblico e scuole. Gli elenchi delle iniziative e la loro programmazione nei vari palinsesti, con date e orari, sono reperibili sul sito nella home o navigando per città.

Il 27 novembre, data ufficiale della Notte, vedrà l’apice della manifestazione e raccoglierà eventi trasmessi nella diretta regionale condotta dalla giornalista scientifica Rossella Panarese, ideatrice e conduttrice del programma Radio3 Scienza. In diretta si potrà assistere e partecipare con domande ad eventi dal vivo, dibattiti e performance di divulgazione scientifica. Vi incuriosiscono le missioni spaziali? Potrete parlarne con esperte. Non sapete cosa sia la geometria non-euclidea? Ve la spiegheremo con gli slogan del ’68 parigino. Avete domande sul Covid, sulle cure, sui modelli matematici? Potrete interagire con esperti ed esperte. E potrete sperimentare la teoria dei giochi con economiste ed economisti. E tanto altro…

Dal pomeriggio fino a sera, ci saranno proiezioni in videomapping di temi relativi alla Notte su Palazzo Carafa e Palazzo dei Celestini a Lecce.

In serata, l’evento culminerà con la magnifica opera teatrale “Copenhagen” di Michael Frayn, che ha dato inizio al teatro di argomento scientifico dimostrando come si possa affascinare il pubblico parlando di scienza anche a teatro. La prima di “Copenhagen” prodotto da UniSalento, insieme alla compagnia Ura Teatro, verrà trasmessa in diretta streaming durante la Notte dei Ricercatori e sarà seguita da un dibattito sui temi trattati. Oltre che sul nostro canale Facebook, sarà altresì possibile seguirla su TRM-h24 (canale 16 del digitale terrestre per Puglia e Basilicata oppure in alternativa canale 519 SKY per tutta Italia). Appena le condizioni lo renderanno possibile verrà replicata con il pubblico in teatro.

Infine, ma non meno coinvolgente, quest’anno con la Notte si potrà anche giocare: seguite attentamente per rispondere ai quiz del nostro gioco. Ci saranno domande sui video, sugli eventi in diretta e anche su “Copenhagen”.